sabato 16 maggio 2015

Mini cardigan baby Morbidino


Questa volta non ho seguito nessuno schema particolare, volevo costruire un golfino per 18/24 mesi, avendo una lana molto sottile ho usato dei ferri circolari n. 3,5 (vanno bene anche quelli diritti)

Con i ferri n. 3,5 ho avviato 70 m. e lavorato 8 ferri a m. legaccio (4 creste)

Al 9° ferro, diritto del lavoro, ho fatto la prima asola (a sin. per maschietto) ed ho iniziato gli aumenti per i raglan così:
5 m a legaccio - 7 dir - un gett , 2 dir, un gett- 11 dir - un gett, 2 d
ir, un gett - 16 dir - un gett, due dir, un gett - 11 dir - un gett, 2 dir, un gett - 7 dir - 5 m a legaccio

 
Ho lavorato il 10° ferro a rovescio ed ho continuato a fare gli aumenti con il gettato solo sul diritto fino al raggiungimento di 17 aumenti
Poi ho messo in attesa le maniche su un filo di scarto ed ho lavorato il corpo per 18 cm. terminando poi con 8 ferri a m. legaccio, quindi ho ripreso le maglie della manica e lavorato per 14 cm. terminando poi sempre con 8 ferri a m. legaccio, idem per l'altra manica.


Misure finali: 
- circonferenza corpo 48 cm.

- lunghezza manica da scalfo 15 cm. 
- lunghezza golfino da scalfo 19 cm. 
- lunghezza raglan presa in diagonale 14 cm. 
- lunghezza totale 30 cm.
  
Gli aumenti si possono fare in due i modi, quelli con i gettati (nella foto) creano dei forellini decorativi mentre quelli ottenuti lavorando due volte la maglia prima del marcapunti e due volte quella dopo il marcapunti creano una spighetta, ovviamente esistono altri tipi di aumenti ma questi sono quelli da me sperimentati fin'ora.
 
Ho lavorato in righe di andata e ritorno con i ferri circolari, che si possono benissimo utilizzare sia per i capi aperti che chiusi.


Avvertenza 
La costruzione top down crea 'dipendenza' ;)

1 commento:

Marzia E ha detto...

complimenti, è delizioso